Torna Ebola: sintomi e come riconoscerla

I consigli di Paziente Zero

«Niente allarmismo, ma è importante che i medici italiani riconoscano la sintomatologia» Parla Fabrizio Pulvirenti, “paziente zero” e consulente del primo corso ECM FAD sul virus Ebola

On line anche “e-bola”, prima pellicola della collana dei Film Formazione, un nuovo modello diedutainment per aggiornarsi in maniera ancora più coinvolgente

«Febbre, diarrea, vomito e cefalea, ma anche un malessere generale, sono questi i primi sintomi dell’invasione da parte del virus Ebola di qualsiasi organo nel sistema umano». A parlare è l’infettivologo Fabrizio Pulvirenti, primo italiano a contrarre la malattia nel 2016, quando con Emergency era in Sierra Leone proprio per salvare le vite di chi aveva contratto quel virus. In seguito all’infezione, Pulvirenti venne trasferito in Italia e guarì grazie alle cure dell’eccellenza italiana “Lazzaro Spallanzani”.

Il virus Ebola da alcuni giorni è tornato a far preoccupare l’Organizzazione mondiale della Sanità che ha classificato la nuova epidemia in Congo come “emergenza di salute pubblica internazionale” di livello 3, misura che ha fatto scattare controlli serrati anche nell’aeroporto di Fiumicino sui voli provenienti dalla regione africana colpita.

«I rischi per l’Italia a mio avviso sono analoghi a quelli di quattro anni fa – spiega Pulvirenti –. Ovvero, se Ebola dovesse arrivare in Italia, arriverà con qualche operatore che si trasferisce in Congo per prestare assistenza e che occasionalmente può contagiarsi. È anche vero che i voli verso Roma da quella regione dell’Africa sono forse appena più frequenti rispetto a quelli del resto del continente, però i controlli ci sono e dubito, così come ha detto del resto anche il Ministero, che ci sia un’emergenza attuale, importante, da allertare il mondo».

Nessun allarmismo, dunque, ma è fondamentale non abbassare la guardia e avere gli strumenti necessari per riconoscere velocemente la malattia e saperla contrastare. Primo fra tutti, la formazione: «Chiaramente quanto più si conosce in medicina, tanto meglio è – sottolinea l’infettivologo –. È importante però avere le idee chiare su quello che si deve fare nel caso di sospetto: allertare le autorità preposte, i medici competenti e tutte quelle iniziative e strutture che servono a contenere un eventuale caso indice».

Proprio le modalità di prevenzione attraverso il riconoscimento della sintomatologia e la gestione del contagio sono alla base del primo corso italiano ECM totalmente dedicato al virus Ebola. Il corso FAD (Formazione a Distanza), curato da Consulcesi Club grazie anche alla collaborazione del dottor Pulvirenti, ha l’obiettivo di offrire al personale sanitario conoscenze per prevenire, differenziare le diagnosi e diagnosticare, sperimentare e indicare un’idonea terapia in tema di contagio da virus Ebola.

Collegato al corso anche il film formazione “E-bola”. La pellicola, prodotta dalla Falcon Production per Consulcesi e diretta dal regista Christian Marazziti, con la consulenza scientifica di medici e di strutture che hanno realmente fronteggiato il virus (come l’Istituto per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”, l’Università “Sapienza” di Roma e il dottor Fabrizio Pulvirenti, il “paziente zero” in Italia di Ebola), è il primo film formativo all’interno del progetto FAD di Consulcesi Club per il personale sanitario.

La Formazione a Distanza rappresenta la modalità più efficace per non farsi trovare impreparati con l’imminente scadenza del triennio formativo obbligatorio: in particolare, negli anni il catalogo FAD
Consulcesi si è ampliato grazie ai Film Formazione, per un nuovo modello di edutainment e ad una collana di e-book con una serie di titoli d’interesse anche per i pazienti. È allo studio inoltre l’applicazione della
tecnologia Blockchain all’intero percorso formativo, in modo da renderlo certificato e trasparente.

Ufficio stampa Consulcesi [email protected] 328.4812859 – 346.0629338

20 commenti su “Torna Ebola: sintomi e come riconoscerla”

  1. An impressive share! I’ve just forwarded this onto a coworker who had been conducting a little homework on this.

    And he actually ordered me breakfast because
    I found it for him… lol. So allow me to reword this….
    Thanks for the meal!! But yeah, thanx for spending the time
    to discuss this matter here on your website.

  2. Pretty section of content. I just stumbled upon your
    weblog and in accession capital to assert that I get in fact enjoyed account your blog posts.
    Anyway I will be subscribing to your feeds and even I achievement you access consistently quickly.

  3. Undeniably consider that which you stated. Your favorite reason seemed to be on the net the simplest thing to bear
    in mind of. I say to you, I definitely get annoyed at the same time as other people think about issues that they plainly don’t understand about.
    You controlled to hit the nail upon the top and also defined out the entire thing with no need side-effects , folks can take a signal.
    Will likely be back to get more. Thanks

  4. This is very attention-grabbing, You’re an overly skilled blogger.
    I have joined your feed and sit up for in quest of extra of your
    wonderful post. Additionally, I’ve shared your website in my social networks

  5. I’m not sure where you’re getting your information, but great topic.
    I needs to spend some time learning much more or understanding more.
    Thanks for fantastic information I was looking for this information for
    my mission.

  6. I really like what you guys are usually up too. This kind of clever work
    and reporting! Keep up the awesome works guys I’ve incorporated you guys to my personal blogroll.

  7. Hello! I could have sworn I’ve been to this blog before
    but after checking through some of the post I realized it’s new
    to me. Nonetheless, I’m definitely delighted I found it and I’ll
    be bookmarking and checking back frequently!

  8. Pretty part of content. I just stumbled upon your site and
    in accession capital to say that I acquire
    in fact enjoyed account your weblog posts. Anyway I will be subscribing on your feeds or even I achievement you access persistently quickly.

  9. Thank you for the auspicious writeup. It in fact was a amusement account it.
    Look advanced to far added agreeable from you! By the way, how can we communicate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.